Milano - Il Duomo

13 Feb

pubblicato da

Categorie: Luoghi da non perdere

Commenti: 0

Il Duomo di Milano è divenuto il monumento simbolo della città. Fondato secondo la tradizione nel 1386 sotto Gian Galeazzo Visconti, e dedicato a S. Maria Nascente, domina la parte orientale della piazza con la sua grandiosa bellezza costituita dalla sua mole marmorea di colore rosato.

La lunghissima vicenda della sua costruzione, impone qui di farne un breve riassunto; iniziato da Simone da Orsenigo, gli fanno seguito Giovannino de’ Grassi, Marco da Carona e Filippino degli Organi.

Col passare dei secoli, si alternano i maggiori architetti tra i quali Giovanni e Guiniforte Solari e, nella seconda metà del ‘400, Giovanni Antonio Amadeo, Vincenzo Seregni e Pellegrino Tibaldi nel ‘500, Lello Buzzi   e Francesco Maria Richini nel ‘600. Tra il 1765 e il 1769 Francesco Croce realizza il coronamento del tiburio con la guglia maggiore, sulla quale nel 1774 è innalzata la statua dorata della Madonnina e nel 1812 giungono a compimento le guglie.

La facciata è segnata anch’essa, dalla complessità della vicenda costruttiva; i cinque portali e le soprastanti finestre, di Pellegrino Tibaldi, sono del seicento; il bancone centrale è del 1790; i tre finestroni gotici superiori, di Carlo Amati, sono dei primi dell’Ottocento e le porte in bronzo (la prima a destra, con illustrazione della storia del Duomo) di Luciano Minguzzi. L’interno è a cinque navate e nella penombra si stagliano i 52 colossali pilastri e il magnifico pulpito; altari, mausolei e cappelle, tra cui il monumento funebre di Gian Giacomo Medici (Leone Leoni, 1560-1563); nella sottostante cripta, vano circolare che dà accesso alla cappella di S. Carlo progettata da Francesco Maria Richini nel 1606, si trova l’urna di cristallo che custodisce le spoglie di S. Carlo Borromeo.

Nei locali attigui sono esposte preziose opere di oreficeria, le più antiche delle quali risalgono al IV-V secolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *